{*OLD: cookieChoices.showCookieConsentBar('​​This site uses cookies. By continuing to browse the site, you are agreeing to our use of cookies.', 'Close', 'Find out more.', 'http://itea.kine.coop/Legal-Notes');*}

Come si ottiene una casa ITEA 

Il nucleo familiare che vuole ottenere un alloggio pubblico, ossia una casa ITEA, deve essere in possesso dei requisiti richiesti dalla normativa provinciale e presentare domanda, presso l'Ente locale competente per territorio, per essere inserito in graduatoria.

Quali sono i requisiti e le condizioni che bisogna avere
I requisiti che il nucleo deve avere per presentare la domanda sono:

  • cittadinanza dell'Unione Europea del soggetto richiedente
  • residenza continuativa nella provincia di Trento da almeno tre anni del soggetto richiedente
  • una condizione economico-patrimoniale del nucleo familiare non superiore al valore di 0,23 dell'indicatore ICEF per l'accesso
  • non avere avuto negli ultimi tre anni la proprietà, l'usufrutto o il diritto di abitazione su un alloggio adeguato in capo a tutto il nucleo familiare

Maggiori informazioni possono essere fornite dagli Enti locali.

Dove si presenta la domanda

La domanda per l'alloggio va presentata agli Enti locali competenti per territorio (comune di Trento e Comunità di valle) dal 1° luglio al 30 novembre di ogni anno.
In base alle condizioni e ai requisiti posseduti dal nucleo familiare, l'Ente locale attribuisce un punteggio a ciascuna domanda e forma la graduatoria dei nuclei aspiranti alla casa pubblica.

Maggiori informazioni al riguardo possono essere fornite dagli Enti locali o su

http://www.provincia.tn.it/argomenti/edilizia_abitativa/ o direttamente su http://www.trentinosociale.it 

***

Locazioni di alloggi a canone moderato 
Una parte degli alloggi gestiti dalla Società è destinata ai nuclei familiari con un indicatore della condizione economico-patrimoniale compreso tra 0,18 e 0,39 (detti valori possono essere aumentati o diminuiti fino ad un massimo di 0,02 dall'ente locale) e ai nuclei di nuova formazione rappresentati da single, giovani coppie o famiglie con redditi deboli, impossibilitati ad accedere all'edilizia residenziale pubblica ma meritevoli di rientrare nel più ampio universo dell'housing sociale e che si rivolgono al mercato dell'affitto. L'Ente locale territorialmente competente pubblica il bando per la locazione degli alloggi a canone moderato e la domanda va presentata ai sensi di tale bando.
Locazione di alloggi a canone concordato
In casi particolari previsti dalla normativa provinciale la Società può stipulare anche contratti a canone "concordato" ai sensi delle norme di diritto comune in materia di locazione di immobili ad uso abitativo. La Società pubblica sul proprio sito, nella sezione ITEA Affitta del nostro sito dedicata agli annunci immobiliari residenziali, i bandi per la locazione a canone concordato.

Visita la sezione Immobiliare del sito per essere sempre informato e aggiornato sui bandi e sulle novità in campo immobiliare