{*OLD: cookieChoices.showCookieConsentBar('​​This site uses cookies. By continuing to browse the site, you are agreeing to our use of cookies.', 'Close', 'Find out more.', 'http://itea.kine.coop/Legal-Notes');*}
Co-residenza ad Aldeno - Pubblicato il bando per la formazione della graduatoria per la locazione a canone concordato di n. 5 alloggi di ITEA S.p.A...

Il progetto di co-residenza ha grande valenza sociale ed urbana in quanto è una iniziativa tesa alla realizzazione di alloggi a favore di nuclei familiari, con lo scopo di favorire la vita di relazione e il supporto reciproco.

I primi esempi di co-residenza sono del Nord Europa, in particolare Danimarca e Svezia, paesi, dove lo stato sociale accompagna il cittadino dall’inizio fino alla fine della vita. La scelta di una comunità abitativa non costituisce quindi ricerca di una protezione sociale, quanto adesione a un modello culturale.

In questo senso è una sfida e un esperimento di grande interesse, che fino ad oggi ha dato grande soddisfazione. Un gruppo di famiglie, partecipando al bando e potendo vantare un curriculum sociale di attivismo nel mondo del volontariato, ha costruito una comunità multigenerazionale ove lo spirito collettivo dell’iniziativa non sottrae nulla alla privacy di ciascuna famiglia.

In questo senso si tratta di una finalità originale rispetto al modello nordico. La presenza multigenerazionale, prevista nella norma, è intesa come risorsa ai fini dell’aiuto reciproco fra generazioni attraverso un circuito di scambio sociale, favorito dalla compresenza di nuclei giovani e adulti, ci si propone di favorire al massimo la socializzazione, la collaborazione e il vicendevole aiuto a beneficio di tutti i residenti. 

Il progetto di gestione sociale della co-residenza ad Aldeno si caratterizza per un insieme di fattori che possono essere così riassunti:

-         la multi-generazionalità;

-         la solidarietà tra generazioni attraverso azioni di auto mutuo aiuto;

-         la partecipazione al processo decisionale da parte di tutti gli attori potenzialmente coinvolti;

-         la creazione, dal punto di vista architettonico, di una articolata serie di spazi comuni;

-         la condivisione di risorse.

L’iniziativa nasce da tre Enti pubblici: Provincia Autonoma di Trento, ITEA e Comune di Aldeno e dal loro programma sociale teso a promuovere e sostenere la dimensione sociale del vivere. Nella primavera 2015 sono stati consegnati 21 dei 23 alloggi presenti nel complesso di Via Martignoni, 18-34 ad Aldeno; 2 alloggi sono stati locati successivamente a seguito di un bando promosso da ITEA a fine 2015.

Tra i requisiti richiesti, un reddito familiare minimo, un curriculum sociale (titolo di studio nel campo del sociale e attivismo in associazioni riconosciute), residenza di 10 anni in Italia e di 3 in provincia di Trento (un punteggio ulteriore se residente nel comune di Aldeno), assenza di condanne, l’adesione al progetto di co-residenza. La graduatoria avrà durata 4 anni

Oggi, ITEA SpA mette a bando altri 5 alloggi 2 dei quali saranno disponibili a fine 2020.

Caratteristiche degli alloggi:

Interno alloggio Interno posto macchina

 

 

 

Descrizione

alloggio

MQ netti alloggio Piano scala Classe Energetica
3 34 Ingresso, soggiorno/cottura, 1 camera, bagno, giardino, cantina 58,25 PT B C+
11 27 Ingresso, soggiorno/cottura, 1 camera, bagno, ripostiglio, corridoio, balcone, cantina 62,30 B A
15* 41 Ingresso, soggiorno/cottura, 1 camera, bagno, ripostiglio, veranda, cantina 58,16 C B
18* 38 Ingresso, soggiorno/cottura, 2 camere, bagno, ripostiglio, balcone, cantina 72,31 A B
22 32 Ingresso, soggiorno/cottura, 1 camera, bagno, ripostiglio, veranda, cantina 62,77 B B

 

Consulta il bando    

Di seguito è riportato il modulo per presentare la domanda per la locazione a canone concordato di un alloggio nel complesso di Co-residenza ad Aldeno

Torna all’archivio